Dieci luoghi che amo

 

Ci sono luoghi che ricordiamo con grande partecipazione, che ci hanno offerto un'emozione speciale, o che leghiamo ad un ricordo prezioso. Alcuni luoghi ci hanno stregato non tanto per la loro bellezza, quanto perché rivestono un significato particolare nella nostra biografia.
Sono i luoghi dell'anima: quelli dove vorremmo subito fuggire, se la vita si mettesse contro di noi: se tutti all'improvviso ci odiassero e ci scacciassero dai loro destini. 
E' lì che andremmo a leccarci le ferite, a ricreare quell'equilibrio che permette a chi è stato abbattuto di rialzarsi e affrontare il secondo round.
Ecco qui i miei luoghi dell'anima:

1) Amalfi, piazza Flavio Gioia
2) Positano, via Pasitea
3) Pistoia, la Sala e via Cavour
4) Merano, via dei Portici e il Lungo Passirio
5) Parigi, rue Berger
6) Vicenza, contrà Do Rode
7) Padova, Piazza delle Erbe
8) Venezia, Sestiere Cannaregio, Ghetto vecchio
9) Tel Aviv, il lungomare
10) Firenze, i giardini della Fortezza Da Basso.

 

Di nuovo in Friuli Venezia Giulia

20 03 2018

Di nuovo in Friuli Venezia Giulia

Il 3 e 4 aprile 2018 sarò di nuovo in Friuli Venezia Giulia per tenere un corso di due giorni dedicato al tema del bilancio sociale della biblioteca....

Quota 126 alle Stelline!

19 03 2018

Quota 126 alle Stelline!

Le Stelline mi portano sempre bene, ma quest'anno le cose sono andate particolarmente bene: non soltanto ho avuto...

Domani compirò trent'anni

14 03 2018

Domani compirò trent'anni

Domani compirò trent’anni. Che avete capito? Trent’anni di lavoro! Era infatti il 15 marzo del 1988 quando per la prima volta varcai la soglia...