Dieci luoghi che amo

 

Ci sono luoghi che ricordiamo con grande partecipazione, che ci hanno offerto un'emozione speciale, o che leghiamo ad un ricordo prezioso. Alcuni luoghi ci hanno stregato non tanto per la loro bellezza, quanto perché rivestono un significato particolare nella nostra biografia.
Sono i luoghi dell'anima: quelli dove vorremmo subito fuggire, se la vita si mettesse contro di noi: se tutti all'improvviso ci odiassero e ci scacciassero dai loro destini. 
E' lì che andremmo a leccarci le ferite, a ricreare quell'equilibrio che permette a chi è stato abbattuto di rialzarsi e affrontare il secondo round.
Ecco qui i miei luoghi dell'anima:

1) Amalfi, piazza Flavio Gioia
2) Positano, via Pasitea
3) Pistoia, la Sala e via Cavour
4) Merano, via dei Portici e il Lungo Passirio
5) Parigi, rue Berger
6) Vicenza, contrà Do Rode
7) Padova, Piazza delle Erbe
8) Venezia, Sestiere Cannaregio, Ghetto vecchio
9) Tel Aviv, il lungomare
10) Firenze, i giardini della Fortezza Da Basso.

 

Grandissima Etta

07 02 2012

Grandissima Etta

Il recente spot dell'ENEL ha riportato alla ribalta in TV una canzone assolutamente adorabile,

Volontariato in biblioteca

06 02 2012

Volontariato in biblioteca

Oggi sulla lista professionale dei bibliotecari si è scatenata una bella discussione sul tema del volontariato in biblioteca. Il punto di partenza è...

C'č del formaggio da spostare?

05 02 2012

C'č del formaggio da spostare?

Tra i miei libri cult, quelli che hanno giocato una parte importante nella costruzione dei miei atteggiamenti migliori, c'è

Avanti
Ultimo